AAS –  Astronomical Association of Susa, Italy: since 1973 continously performes astronomical research,
publishes Susa Valley (Turin area) local ephemerides and organizes star parties and public conferences.
Banner
Home
 
E-mail
Sabato 11 Gennaio 2020 23:06

NOVA n.1665

V SAGITTAE (201520)
Durante la 235a riunione dell’American Astronomical Society (AAS), che si è svolta nei giorni scorsi a Honolulu, è stata presentata una ricerca degli astronomi Bradley E. Schaefer, Juhan Frank e Manos Chatzopoulos (Louisiana State University) sulla stella V Sagittae (201520) o V Sge, prevedendone la sua esplosione come nova...

Leggi tutto

 
E-mail
Sabato 11 Gennaio 2020 23:03

NOVA n.1664

ANTICA POPOLAZIONE DI STELLE NELLA REGIONE CENTRALE DELLA VIA LATTEA

Riprendiamo dal sito dell’ESO (European Southern Observatory) il Foto Comunicato Stampa del 16 dicembre 2019....

Leggi tutto

Ultimo aggiornamento Sabato 11 Gennaio 2020 23:11
 
E-mail
Sabato 11 Gennaio 2020 22:57

NOVA n.1663

LE STELLE DI GOLDILOCKS
SONO I POSTI MIGLIORI IN CUI CERCARE LA VITA

Un nuovo studio, condotto da due ricercatori americani, afferma che le stelle nane arancioni – con proprietà intermedie tra le stelle di tipo solare e le più numerose stelle nane rosse – potrebbero essere il posto ideale in cui andare a cercare la vita.

Da MEDIA INAF del 9 gennaio 2020 riprendiamo, con autorizzazione, un articolo di Maura Sandri intitolato ”Riccioli d’oro e l’abitabile via di mezzo”.

Leggi tutto

 
E-mail
Lunedì 06 Gennaio 2020 20:53

NOVA n.1662

BOLIDE/METEORITE DI CAPODANNO
La sera del 1 gennaio mi trovavo a spasso per la città di Bologna, dove in occasione delle feste natalizie sono installate alcune videoproiezioni che sfruttano come schermi le facciate di alcuni edifici storici del centro cittadino. Verso le 19 e 20 mi trovavo in piazza Santa Maria della pioggia, in attesa che ricominciasse la proiezione sulla facciata dell'omonima chiesa, e guardando in direzione della facciata ho notato il passaggio di un bolide di straordinaria luminosità....

Leggi tutto

 
E-mail
Sabato 04 Gennaio 2020 16:13

NOVA n.1661

ECLISSE DI PENOMBRA DI LUNA DEL 10 GENNAIO 2020

Il 10 gennaio 2020 si verificherà un’eclisse di penombra di Luna (magnitudine 0.8956), visibile dall’Italia, anche se – essendo soltanto di penombra – potrebbe passare visualmente inosservata. Inizierà alle 18:07 e terminerà alle 22:12 CET. La fase massima sarà alle 20:10 CET....

Leggi tutto

Ultimo aggiornamento Sabato 04 Gennaio 2020 16:22
 
E-mail
Lunedì 30 Dicembre 2019 23:47

Circolare n.213 - DICEMBRE 2019

IN QUESTO NUMERO: PROFONDO CIELO: FILTRO IDAS LPS V4 CONTRO L'INQUINAMENTO LUMINOSO - LA LUNA COME OSSERVATORIO ASTRONOMICO… - ECLISSE ANULARE DI SOLE DEL 26 DICEMBRE 2019 OSSERVATA DALLO SPAZIO - PIANTE IN VIAGGIO SULLA TERRA E NELLO SPAZIO - SPACE ECONOMY: OPPORTUNITÀ E RISCHI - NOBEL PER LA FISICA 2019 - FIRENZE, SECONDA STELLA A DESTRA - IL VESUVIO TRA NAPOLI E POMPEI, VISTO DALLA ISS - ASTRONAUTA PLAYMOBIL - ATTIVITÀ DELL’ASSOCIAZIONE

Leggi tutto                                                                             

 

Ultimo aggiornamento Martedì 31 Dicembre 2019 00:12
 
E-mail
Lunedì 30 Dicembre 2019 23:28

NOVA n.1657

Luna e gli altri…

“TUZ TUZ (OMAGGIO A VEGA)”

Tuz Tuz – omaggio a Vega – è uno dei lavori di Vasarely esposti alla GAMeC di Bergamo, nella mostra intitolata “Libera” che mette in dialogo opere del collezionismo privato confiscate dallo Stato con il patrimonio della Galleria.

Leggi tutto

 
E-mail
Sabato 04 Gennaio 2020 16:11

NOVA n.1660

BETELGEUSE AL MINIMO STORICO
Betelgeuse, la stella più famosa di Orione, costellazione ben visibile in queste sere nel cielo sud-orientale, è al minimo storico della sua luminosità. Ce ne parla Bob King su Sky & Telescope del 31 dicembre 2019. Se controlli l’elenco delle stelle notturne più luminose, Betelgeuse è al decimo posto. Ma questa è solo una media: è una stella variabile: dalla magnitudine 0.2....

Leggi tutto

Ultimo aggiornamento Sabato 04 Gennaio 2020 16:20
 
E-mail
Lunedì 30 Dicembre 2019 23:32

NOVA n.1658

JOHN FLAMSTEED
Il 31 dicembre 1719, trecento anni fa, moriva l’astronomo inglese John Flamsteed, nato il 19 agosto 1646. Fu il promotore (e primo direttore) dell’Osservatorio di Greenwich ed è famoso per il Catalogo stellare – con oltre 3000 stelle – da lui compilato e che porta il suo nome...

Leggi tutto

 
E-mail
Lunedì 30 Dicembre 2019 23:25

NOVA n.1656

NATALE 1758,
LA NOTTE IN CUI DIVENIMMO NEWTONIANI

Riprendiamo da MEDIA INAF del 24 dicembre 2019, con autorizzazione, un articolo di Giangiacomo Gandolfi sulla previsione del ritorno della cometa di Halley nel 1758, effettivamente riavvistata per la prima volta la notte del 25 dicembre di quell’anno dall’astrofilo Johann Georg Palitzsch.
L’articolo fa parte della rubrica mensile “I cieli stellati che cambiarono il mondo”, a cura di Giangiacomo Gandolfi, Stefano Giovanardi e Gianluca Masi (Planetario e Museo Astronomico di Roma)....

Leggi tutto

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 6 di 41
 

Posizione I.S.S.

Calendario Eventi

<<  Maggio 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

No current events.