AAS –  Astronomical Association of Susa, Italy: since 1973 continously performes astronomical research,
publishes Susa Valley (Turin area) local ephemerides and organizes star parties and public conferences.
Banner
Home Meridiane
E-mail
Giovedì 11 Giugno 2009 21:49
Le meridiane abitano quì

Meridiane e stelle? Gnomonisti e astrofili?
Non ci potrebbe essere connubio migliore, se proprio a Brescia a cura dell'Unione Astrofili Bresciani nacque il concorso internazionale 'Le ombre del tempo' per autori di quadranti solari, che rappresentano una delle più interessanti riscoperte scientifiche degli ultimi decenni.
La loro diffusa presenza, sopratutto nella nostra valle, ha stimolato la volontà di un gruppo di appassionati che così hanno costituito il 24 Aprile del 2004 a Bruzolo, nella sala consiliare, l'associazione ' Meridiana, laboratorio di idee' aperta a tutti, senza finalità di lucro, col preciso obbiettivo di promuovere l'attività di ricerca per la tutela, lo studio, la valorizzazione e la realizzazione dei quadranti solari.
Le meridiane, infatti sono un bene culturale che raccoglie in sé elementi della scienza, della tecnica, dell'arte, della lingua e delle tradizioni locali, che diventano parte integrante del patrimonio artistico, storico e culturale della valle di Susa.
A cinque anni dalla sua fondazione si può già tentare un primo bilancio.
E' stata pubblicata da Graffio (Borgone) nel 2006 una guida con le meridiane più belle della valle dal titolo ' Linea d'Ombra' ( vedi foto al termine dell'articolo) e si sta completando nel corso del 2009 il progetto ' Su e giù per le borgate di Bruzolo' con l'intento di costruire in ogni borgata una meridiana parlante per un percorso autoguidato con una serie di pannelli collocati su specifici tabelloni, che potranno accompagnare il turista dal centro del paese in un viaggio a piedi, in bici, in auto alla scoperta dei piccoli borghi sparsi a mezza costa tra boschi ed anfratti, con piccoli campanili che svettano sui crinali.
A questi luoghi, alcuni da proteggere dalle incurie del tempo, come testimonianza di un passato di fatica e di amore, altri da recuperare per fermare il degrado, per far rinascere la vita è dedicata la strada " Seguendo il Sole" con tanto di segnaletica con le meridiane riprodotte. Una passeggiata per scoprire ruvide bellezze di prati in fiore, per apprezzare natura e paesaggio, saperi di un passato inghiottito dall'edera che avvolge e nasconde le case, che è anche un'offerta culturale per scoprire le meridiane dipinte, quasi scudi contro il tempo, sulle pareti di decadenti cappelle e di vecchie case che resistono alle intemperie. Alla fine del lavoro ci sarà un bell'anello da percorrere, un piccolo esempio di come si possa fare molto più in grande per valorizzare una valle, che è uno scrigno aperto, una rassegna permannte di opere d'arte, un museo a cielo aperto, una mostra di meridiane che non chiude mai e non ha orari. Perché, allora non agganciarsi al ' treno dei 150 anni' dell'Unità d'Italia, che festeggerà a Torino, capitale del regno, il 17 Marzo 2011 per realizzare un grandioso concorso che leghi astrofili e gnomonisti, volontari ed enti locali, associazioni e comuni per promuovere un territorio ricco di storia e di passione? Perché non chiedere i finanziamenti per realizzare un percorso che dalla precettoria di S.Antonio di Ranverso giunga a Briancon attraverso tutti i paesi della valle? Il progetto espositivo é bell'e pronto, realizzato dai migliori ' pintor di meridiane ', ma ci vorrebbe una norma burocratica in meno ed uno scatto di orgoglio in più della regione Piemonte, della provincia di Torino, delle ' nostre' Comunità montane, perché le meridiane sono dei segni di ospitalità e di accoglienza che invitano a conoscere meglio il territorio, il ' nostro ' territorio.
Il direttivo

alt
Ultimo aggiornamento Venerdì 12 Giugno 2009 17:48